X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 28 settembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

PROFESSIONI

Per gli enti di interesse pubblico durata degli incarichi di revisione tassativa

La CONSOB precisa che nel conteggio del novennio contano anche gli anni in cui la società non era EIP

/ Stefano DE ROSA

Venerdì, 28 marzo 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

Ai sensi dell’art. 13, comma 2 del DLgs. 39/2010:
- l’incarico di revisione legale ha la durata di tre esercizi;
- scade alla data dell’assemblea convocata per l’approvazione del bilancio relativo al terzo esercizio dell’incarico.

La noma non prevede un limite rigido al numero di rinnovi degli incarichi. Con specifico riguardo alla revisione legale sui bilanci degli enti di interesse pubblico, in considerazione della particolare valenza di questi soggetti, sono previste, dall’art. 17 del DLgs. 39/2010, delle norme più stringenti in materia di indipendenza.
In questi casi, infatti, l’incarico di revisione legale ha la durata di:
- nove esercizi, per le società di revisione;
- sette esercizi, per i revisori persone fisiche.
Inoltre, esso non può essere rinnovato ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU