Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 19 maggio 2022 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / IAS

Qualificazione dei contratti di leasing riconosciuta in derivazione rafforzata

Nella qualificazione rientra l’individuazione di quanti rientrano nell’ambito di applicazione dell’IFRS 16

/ Valeria RUSSO

Lunedì, 13 maggio 2019

x
STAMPA

download PDF download PDF

In attesa dell’emanazione del decreto di endorsment fiscale dell’IFRS 16 (Lease), è possibile esaminare alcune problematiche ai fini dell’imposizione diretta poste dal nuovo standard contabile che si ritiene possano trovare soluzione in applicazione del principio di derivazione rafforzata previsto dall’art. 83 del TUIR.

Si ricorda che dai bilanci 2019, l’IFRS 16 muta radicalmente le modalità di contabilizzazione dei contratti di leasing per gli utilizzatori. In estrema sintesi, viene superata la distinzione prevista dallo IAS 17 tra leasing operativo e finanziario e prevista una modalità di contabilizzazione unica per tutti quei contratti che contengano un leasing.

Nello stato patrimoniale dell’utilizzatore, è rilevato un diritto di uso del bene sottostante ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU