X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 26 giugno 2019 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Obbligo INAIL anche per il socio amministratore unico

La tutela opera a favore dei soci che svolgono un’attività lavorativa in favore della società con carattere di abitualità, professionalità e sistematicità

/ Fabrizio VAZIO

Martedì, 21 maggio 2019

L’assicurazione INAIL del socio amministratore unico in una ditta non artigiana è da sempre un argomento dibattuto. In tempi più lontani gli ispettori dell’Istituto generalmente non assicuravano il soggetto in quanto l’orientamento era volto all’esclusione dalla tutela sulla base della considerazione che chi aveva pieni poteri di amministrazione ed era unico socio di una società era assimilabile all’imprenditore e quindi, come tale, assicurabile solo se artigiano.

In realtà la norma di riferimento è l’art. 4, comma 1, n. 7 del DPR 1124/1965: esso include, nell’ambito delle persone assicurate, “i soci delle cooperative e di ogni altro tipo di società, anche di fatto, comunque denominata, costituita od esercitata, i quali prestino opera manuale, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU