X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 26 agosto 2019 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Verifiche di rischio INAIL per valutare l’inquadramento aziendale

L’ispettore controlla la congruenza dell’inquadramento in atto all’Istituto assicuratore con quanto previsto all’INPS

/ Fabrizio VAZIO

Giovedì, 13 giugno 2019

La verifica di rischio INAIL può essere definita come quell’accertamento ispettivo parziale mirato ad accertare l’esattezza dell’inquadramento gestionale nonché della tassazione applicata all’azienda.

Si tratta dunque di una verifica ispettiva a carattere limitato – perché non controlla l’intera posizione aziendale, nemmeno con riferimento a tutti gli obblighi nei confronti dell’INAIL – che trova la sua fonte in primis nella circolare INAIL n. 80/2004 ove si precisa che gli ispettori dell’INAIL svolgono anche l’attività prettamente assicurativa di verifica del rischio.

Successivamente, la nota dell’Ispettorato nazionale del Lavoro del 27 marzo 2017 n. 103 ricorda come l’attività del personale ispettivo abbia come obiettivo l’accertamento ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU