X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 17 febbraio 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Chiarita la deducibilità IRAP del TFR per i soggetti IAS

Nel limite del TFR civilistico, rilevano sia le componenti contabilizzate a Conto economico, sia quelle imputate ad OCI

/ Luca FORNERO

Venerdì, 28 giugno 2019

Nella consueta circolare dedicata alle dichiarazioni (la n. 15 del 2019, diffusa ieri), Assonime, anticipando il contenuto di una risposta a interpello non ancora pubblicata, fornisce alcuni chiarimenti in ordine alle modalità di calcolo, per i soggetti che applicano i principi contabili internazionali, della quota deducibile, ai fini IRAP, del TFR relativo ai dipendenti a tempo indeterminato.

Si rammenta che la circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 22/2015 si è espressa a favore della deducibilità di tali quote già nell’esercizio di stanziamento in bilancio, riflettendo esse un debito certo, determinato secondo regole civilistiche.
Peraltro, le imprese IAS adopter, in base al criterio attuariale, imputano in bilancio un importo superiore o inferiore a quello maturato, sotto il ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU