X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 4 aprile 2020 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Con equa valorizzazione della partecipazione «roulette russa» valida

/ Maurizio MEOLI e Edoardo MORINO

Sabato, 24 agosto 2019

La rilevanza operativa di clausole come la c.d. “clausola della roulette russa” viene in evidenza qualora il capitale di una società sia suddiviso tra due soci in misura paritetica ovvero le azioni o le quote siano ripartite in misura tale da portare al bilanciamento dei voti; ad esempio, nel caso in cui un socio detenga una partecipazione pari al 50% e altri due soci detengano ciascuno una partecipazione pari al 25% (si veda “Con divergenze insanabili fra soci paritetici la «roulette russa» salva la società” dell’11 settembre 2015).

In casi come quello appena descritto, situazioni di stallo decisionale potrebbero condurre – in virtù di quanto dispone l’art. 2484 comma 1 n. 3 c.c. – allo scioglimento della società.
Per risolvere simili situazioni, la “clausola ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU