X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 29 febbraio 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Niente IVA per l’accisa non oggetto di rivalsa

L’esenzione dall’accisa è ammessa solo per l’energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili e autoconsumata

/ Lorenzo UGOLINI

Mercoledì, 23 ottobre 2019

Deve riconoscersi l’esenzione dall’accisa sull’energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili unicamente alla società consortile che produce l’energia, nei limiti del consumo dalla stessa praticato e non anche nelle ipotesi in cui tale società la cede a distinti soggetti giuridici quali sono i consorziati.
L’accisa non rivalsata sul cessionario, inoltre, non rientra nella base imponibile IVA.
Tali principi di diritto sono stati espressi dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. 26145/2019.

Nel caso di specie una società consortile aveva prodotto energia elettrica da fonti rinnovabili e la aveva ceduta alle imprese consorziate senza versare le accise, ritenendo di agire in regime di esenzione ex art. 52, comma 3, lett. b) del DLgs. 504/95 (TUA).
L’Agenzia

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU