X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 4 aprile 2020 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Non si esce dalle spa contratte fino al 2100

Troppe incertezze nella soluzione che equipara la durata lunga a quella indeterminata

/ Maurizio MEOLI

Sabato, 22 febbraio 2020

Nell’ambito delle società di capitali, e nelle spa in particolare, non è possibile assimilare, ai fini dell’esercizio del diritto di recesso, una società contratta per un lungo tempo ad una società contratta a tempo indeterminato. Ciò anche in ragione della aleatorietà della soluzione contraria alla luce delle numerose variabili che, in mancanza di parametri oggettivi e predeterminati, dovrebbero essere vagliate per stabilire quando la durata prevista nello statuto legittimi il recesso c.d. ad nutum (occorrerebbe, infatti, considerare se i soci della società siano persone fisiche o persone giuridiche, se le società socie abbiano differenti durate, anche diverse rispetto a quella della società partecipata, se i soci persone fisiche abbiano diverse età, nonché se l’oggetto sociale

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU