X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 30 luglio 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Su exit tax e holding ancora dubbi

Il principio di diritto n. 10 pone alcune questioni rispetto a precedenti risposte non pubblicate

/ Luca MIELE e Giorgio PICCININI

Sabato, 15 maggio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Su exit tax e holding i dubbi persistono, nonostante la pubblicazione del principio di diritto n. 10/2021 dell’Agenzia delle Entrate.
Il documento di prassi ha affermato che qualora un compendio aziendale, anche se costituito prevalentemente da partecipazioni, sia oggetto di delocalizzazione all’estero, il regime pex astrattamente applicabile alle partecipazioni ricomprese nel suddetto compendio non trova applicazione. Tale assunto trae origine dalla posizione espressa dalla medesima Agenzia nella circolare n. 6/2006 secondo cui le partecipazioni incluse in un’azienda oggetto di realizzo non beneficiano della pex in quanto la plusvalenza è determinata unitariamente: espressione del più generale principio di unitarietà dell’azienda di cui all’art. 2555 c.c.

Nel principio ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU