ACCEDI
Sabato, 13 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Definite le quote di ingresso di lavoratori stranieri per il triennio 2023-2025

Una circolare indicherà disposizioni operative e documentazione necessaria a provare di aver effettuato la verifica di indisponibilità di lavoratori in Italia

/ Daniele SILVESTRO

Giovedì, 5 ottobre 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con il DPCM 27 settembre 2023, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 3 ottobre scorso, è stata definita la programmazione dei flussi d’ingresso legale in Italia dei lavoratori stranieri per il triennio 2023-2025, ai sensi dell’art. 1 del DL 20/2023, norma che prevede – per il triennio in questione – che le quote massime di stranieri da ammettere nel territorio dello Stato per lavoro siano definite con apposito DPCM, in deroga all’art. 3 comma 1 del DLgs. 286/98.

Il decreto definisce innanzitutto i criteri comuni e specifici per la determinazione dei flussi di ingresso. Per quanto concerne quelli comuni, la determinazione dei flussi avviene in base ai seguenti criteri: progressiva riduzione del divario tra l’entità dei flussi di ingresso e il fabbisogno del mercato del

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU