ACCEDI
Giovedì, 13 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Il lavoratore trasferito all’estero può accedere al beneficio prima casa

La norma non ha più alcun riferimento alla cittadinanza ma l’acquirente deve aver risieduto o svolto l’attività in Italia per almeno cinque anni

/ Anita MAURO

Sabato, 17 febbraio 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la circolare n. 3, pubblicata ieri, l’Agenzia delle Entrate ha fornito alcuni chiarimenti su temi disparati, seppur relativi tutti al macro settore delle imposte indirette, unificati dal minimo comune denominatore di essere stati oggetto di modifiche normative introdotte nel corso del 2023.
Per quanto concerne il settore impositivo, i chiarimenti riguardano l’IVA (si veda “Tax free shopping senza IVA se il valore della fattura supera 70 euro” di oggi), l’IVAFE e l’imposta di registro; per quanto riguarda i provvedimenti normativi interessati, si tratta della L. 213/2023, del DL 145/2023 e del DL 69/2023.

Volendo concentrare il nostro esame sui chiarimenti concernenti l’imposta di registro, rileviamo che essi riguardano due tematiche alquanto diverse: ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU