ACCEDI
Domenica, 26 maggio 2024

IMPRESA

Ragionevole l’attuale sistema di non punibilità penale tributaria

Per la non punibilità della dichiarazione fraudolenta mediante uso di documenti falsi non può bastare l’accertamento con adesione

/ Maurizio MEOLI

Lunedì, 8 aprile 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

La Cassazione, nella sentenza n. 12220/2024, ha precisato che il vigente sistema della non punibilità dei reati tributari disegnato dal DLgs. 74/2000 non può considerarsi in contrasto con i principi costituzionali e che ai fini della non punibilità del reato di dichiarazione fraudolenta mediante utilizzo di documenti falsi (art. 2 del DLgs. 74/2000) occorre tenere distinto il ravvedimento operoso, espressamente contemplato dal legislatore, dal mero accertamento con adesione.

In particolare, la decisione in commento sottolinea come il DLgs. 74/2000 preveda:
- con riferimento a reati sanzionati meno rigorosamente – ovvero quelli di cui agli artt. 10-bis, 10-ter e 10-quater comma 1 – la non punibilità a condizione che l’estinzione dei debiti tributari, comprese sanzioni amministrative e interessi, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU