X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 18 febbraio 2019 - Aggiornato alle 6.00

Fisco

ICI e IMU non frazionabili per le aree fabbricabili

La mutata natura del terreno da agricolo a edificatorio non assume immediata rilevanza ai fini di tale tassazione

/ Antonio PICCOLO

Giovedì, 14 febbraio 2019

Nel corso di Telefisco 2019 il Dipartimento delle Finanze ha fornito chiarimenti anche in materia di tributi locali (IMU, imposta comunale di pubblicità, TARI). In particolare in tema di IMU ha confermato, a fronte dell’operatività del principio stabilito dalla Cassazione con sentenza n. 2901/2017, che in riferimento alle aree fabbricabili vale il principio di “non frazionabilità dell’imposta” (ICI/IMU/TASI), nel caso di adozione dello strumento urbanistico generale (PRG o PGT) in corso d’anno, con conseguente decorrenza degli effetti dell’attribuzione della qualifica di edificabilità dal 1° gennaio dell’anno successivo.

Questo perché, in virtù del comma 5 dell’art. 5 del DLgs. n. 504/92 (decreto ICI), applicabile anche all’IMU e alla TASI, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU