X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 2 giugno 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Locazione commerciale tra credito d’imposta e sospensione dei canoni

Da valutare i rapporti tra l’agevolazione fiscale e le norme civilistiche in tema di inadempimento

/ Anita MAURO e Cecilia PASQUALE

Martedì, 31 marzo 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Le difficoltà in cui versano i conduttori di immobili commerciali la cui attività sia stata sospesa dai provvedimenti di contenimento dell’emergenza sanitaria impongono di valutare le possibili interazioni tra le agevolazioni fiscali e i rimedi dell’ordinamento civile.

Occorre chiedersi, in particolare, se l’agevolazione di cui all’art. 65 del DL 18/2020 (“Cura Italia”) sia compatibile (ed eventualmente cumulabile) con le norme del codice civile e con la possibilità di invocare l’impossibilità sopravvenuta (temporanea) della prestazione ex art. 1256 comma 2 c.c.

L’art. 65 del DL 18/2020 ha previsto, a favore dei soggetti (conduttori) esercenti attività di impresa, un credito d’imposta pari al 60% del canone di locazione “relativo al

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU