X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 7 dicembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Riversamento del ricerca e sviluppo a rate se c’è solo il questionario

Solo una vera constatazione inibisce il pagamento rateale

/ Giorgio INFRANCA e Pietro SEMERARO

Venerdì, 26 novembre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’art. 5 del DL 146/2021 ha introdotto il meccanismo del riversamento, senza interessi o sanzioni e con opzione per il pagamento in 3 rate annuali di pari importo, dei crediti di imposta ricerca e sviluppo maturati fra il 2014 e 2019. Unitamente alla disapplicazione di interessi e sanzioni è altresì prevista la non punibilità per il delitto di indebita compensazione di cui all’art. 10-quater del DLgs. 74/2000.

La speciale procedura non è applicabile nel caso di frode. Infatti, l’accesso al regime di favore è precluso quando il credito sia il risultato di condotte fraudolente, di fattispecie oggettivamente o soggettivamente simulate, di false rappresentazioni della realtà o di inesistenza delle spese ammissibili.
Il riversamento, ai sensi del comma 12, è altresì precluso in caso

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU