ACCEDI
Mercoledì, 28 febbraio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / PROCEDURE CONCORSUALI

Parere negativo dell’esperto sindacabile dal tribunale

Il giudizio reso nella relazione finale non è vincolante per l’accesso al concordato semplificato

/ Saverio MANCINELLI

Giovedì, 7 dicembre 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nell’ambito della composizione negoziata l’esperto, alla conclusione del mandato, ha il compito di redigere la propria relazione finale che, se le trattative non hanno avuto esito positivo, contiene anche il parere per l’accesso al concordato liquidatorio semplificato, rendendo una dichiarazione che le trattative sono state svolte secondo correttezza e buona fede e che non è stato possibile definire contratti, convenzioni o accordi individuati ex art. 23 commi 1 e 2 lett. b) del DLgs. 14/2019 (CCII).

Il requisito dello svolgimento delle trattative in buona fede impone che vi sia stata un’effettiva interlocuzione con i creditori interessati al risanamento, che devono aver ricevuto complete e aggiornate informazioni sulla situazione patrimoniale, economica e finanziaria ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU