ACCEDI
Sabato, 20 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Limiti alla raccolta dei metadati delle e-mail in uso ai dipendenti

Il Garante Privacy ha di recente aggiornato il documento di indirizzo sulla conservazione dei metadati della posta elettronica in uso ai lavoratori

/ Sergio PASSERINI

Venerdì, 21 giugno 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nei giorni scorsi il Garante per la protezione dei dati personali ha diffuso una versione aggiornata dell’atto di indirizzo denominato “Programmi e servizi informatici di gestione della posta elettronica nel contesto lavorativo e trattamento dei metadati”.

Come si ricorderà, la precedente versione dell’atto di indirizzo aveva sollevato molte critiche (si vedano “Nuove tutele del Garante Privacy per la protezione delle e-mail dei dipendenti” del 7 febbraio 2024 e “Indicazioni del Garante sui metadati delle e-mail dei dipendenti con criticità” del 22 febbraio 2024), spingendo il Garante a sospendere il provvedimento e ad avviare una consultazione pubblica. La versione aggiornata del documento dimostra di tenere conto di molte delle osservazioni tecniche

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU