ACCEDI
Mercoledì, 28 febbraio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Nuovo regime forfetario, spese irrilevanti ai fini reddituali

L’unica spesa deducibile dal reddito imponibile determinato forfetariamente è quella per i contributi previdenziali

/ Paola RIVETTI

Venerdì, 24 ottobre 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

In base al Ddl. di stabilità, firmato nella serata di ieri dal Presidente della Repubblica per la presentazione alle Camere, dal 2015 saranno operativi il regime ordinario (contabilità ordinaria o semplificata), il nuovo regime forfetario per autonomi e il regime di vantaggio per l’imprenditoria giovanile (c.d. “nuovi minimi”).
Quest’ultimo, pur venendo abrogato, potrà essere applicato in via transitoria e fino a scadenza naturale dai soggetti che già lo applicano nel 2014.
Esemplificando, il soggetto che ha aperto partiva IVA con il regime di vantaggio nel 2013 può continuare ad applicarlo fino alla scadenza naturale dei 5 anni, oppure anche oltre fino al compimento dei 35 anni di età. Resta salva la possibilità di scegliere l’applicazione del nuovo regime ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU