X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 6 giugno 2020 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Sempre possibile l’autentica del notaio alle start up in forma di srl

In caso di scelta della procedura semplificata, l’autentica va apposta al modello standard

/ Roberta VITALE

Lunedì, 2 gennaio 2017

x
STAMPA

download PDF download PDF

A pochi giorni di distanza dalla pubblicazione, nella Gazzetta Ufficiale n. 297, S.O. n. 57, della L. 232/2016 (legge di bilancio 2017), avvenuta lo scorso 21 dicembre, il Ministero dello Sviluppo economico ha diffuso un parere con alcuni chiarimenti sulle modalità semplificate di costituzione delle start up innovative in forma di srl.

Andando con ordine, l’art. 1, comma 65 della L. 232/2016 ha modificato l’art. 4, comma 10-bis del DL 3/2015 (conv. L. 33/2015), aggiungendo la possibilità di sottoscrivere l’atto costitutivo di start up innovative redatto in forma elettronica (e successivamente di modificarlo), oltre che con la già prevista firma digitale non autenticata dalle parti ex art. 24 del CAD (DLgs. 82/2005, recante il Codice dell’amministrazione digitale), anche ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU