X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 22 settembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Dalle Dogane linee guida sull’origine non preferenziale delle merci

Fornite indicazioni per la corretta e uniforme interpretazione delle norme in materia e sul metodo da seguire nel processo di determinazione

/ Pier Paolo GHETTI e Chiara CIUCCARELLI

Mercoledì, 18 luglio 2018

x
STAMPA

download PDF download PDF

In risposta a dubbi e quesiti, l’Agenzia delle Dogane ha pubblicato ieri la nota n. 70339 del 16 luglio 2018, contenente linee guida relative ai criteri di applicazione delle regole previste dal Codice doganale dell’Unione (Reg. Ue 952/2013 – CDU) e dalle relative disposizioni integrative (Regolamento delegato Ue 2446/2015 – RD) per la determinazione dell’origine non preferenziale delle merci.

Prima di mettere un punto fermo sull’interpretazione delle questioni incerte, la nota ricompone e commenta le principali disposizioni di riferimento in materia.
Essa richiama primariamente l’art. 60 del CDU quale norma fondamentale che individua le due casistiche di fronte cui gli operatori si possono trovare e i rispettivi criteri da applicare. Secondo tale disposizione, le ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU