X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 8 dicembre 2019

IL CASO DEL GIORNO

Contratto di global service nell’edilizia con aliquota IVA «piena»

/ Andrea BONINO e Emanuele GRECO

Venerdì, 7 giugno 2019

Nel settore immobiliare accade con frequenza che le società di gestione stipulino con i committenti contratti definiti di “global service”, aventi ad oggetto la realizzazione di una pluralità di prestazioni miranti, nel loro insieme, alla conduzione e alla manutenzione di un patrimonio costituito da immobili.

Il predetto contratto di “global service” è stato assimilato dalla giurisprudenza del Consiglio di Stato (sentenza n. 537 del 21 febbraio 2005) ad un contratto di appalto, alla luce delle prestazioni di risultato che lo contraddistinguono.
Il corrispettivo è solitamente pattuito in misura forfetaria per l’intera durata contrattuale ed è destinato a remunerare gli interventi di manutenzione ordinaria, nonché le ulteriori prestazioni per la gestione operativa ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU