X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 23 gennaio 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Corrispettivi documentabili anche con e-fattura

Se emessa entro 12 giorni dall’effettuazione, da valutare il rilascio di un documento al cliente

/ Andrea BONINO e Emanuele GRECO

Venerdì, 6 dicembre 2019

A poco meno di un mese dall’estensione dell’obbligo generalizzato di memorizzazione e trasmissione tematica dei corrispettivi, per la generalità dei commercianti al minuto e degli altri soggetti ex art. 22 del DPR 633/72 (anche qualora abbiano realizzato, nel 2018, un volume d’affari inferiore o pari a 400.000 euro), permangono alcune incertezze sugli obblighi documentali da osservare.

Il primo elemento da rammentare è che i nuovi obblighi di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi (art. 2 del DLgs. 127/2015) non impongono ai soggetti passivi di dotarsi di un Registratore telematico, essendo possibile – particolarmente per coloro che effettuano un numero limitato di operazioni giornaliere – avvalersi della procedura web gratuita dell’Agenzia ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU