X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 29 gennaio 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Chiusura della partita IVA in assenza di dichiarazione per tre anni consecutivi

L’Agenzia delle Entrate ha definito i criteri per i contribuenti «inattivi»

/ Emanuele GRECO

Mercoledì, 4 dicembre 2019

L’Agenzia delle Entrate procederà alla chiusura d’ufficio delle partite IVA dei soggetti che, sulla base dei dati e degli elementi in possesso dell’Agenzia stessa, risultano non aver esercitato attività d’impresa ovvero attività artistica o professionale nelle tre annualità precedenti.

Lo stabilisce il provvedimento direttoriale del 3 dicembre 2019, per effetto del quale viene data attuazione all’art. 35 comma 15-quinquies del DPR 633/72 (introdotto dal DLgs. 175/2014 e modificato dal DL 193/2016), il quale dispone la cessazione delle partite IVA dopo tre anni di inattività. D’altra parte, è stata abolita la sanzione in caso di omessa dichiarazione di cessazione dell’attività ai fini IVA.

L’identificazione delle partite IVA da chiudere avverrà sulla ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU