X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 27 settembre 2020

LAVORO & PREVIDENZA

Lavoro agile semplificato in tutta Italia per la durata dello stato di emergenza

Dettate anche le istruzioni relative alla documentazione da presentare all’INPS in caso di permanenza domiciliare

/ Noemi SECCI

Martedì, 3 marzo 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con l’entrata in vigore del DPCM del 1° marzo 2020, il quale fornisce ulteriori disposizioni attuative del DL 23 febbraio 2020 n. 6 contenente “misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”, sono notevolmente aumentate le ipotesi in cui le pubbliche autorità possono condizionare lo svolgimento dell’attività lavorativa.
Il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, in particolare, dispone, nei Comuni della c.d. zona rossa di cui al relativo Allegato 1, la sospensione delle attività lavorative per le imprese, a esclusione di quelle che erogano servizi essenziali e di pubblica utilità e di quelle che possono essere svolte a domicilio o a distanza. Il prefetto, d’intesa con le autorità competenti, può comunque ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU