X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 7 luglio 2020 - Aggiornato alle 6.00

PROFESSIONI

Invariati i limiti di reddito per l’indennità di aprile dei professionisti

Le domande dovranno essere presentate solo da coloro che non hanno beneficiato dell’indennità per marzo

/ Paola RIVETTI

Venerdì, 5 giugno 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Come annunciato ieri dalla Ministra del Lavoro Nunzia Catalfo, è stato firmato il decreto interministeriale 29 maggio 2020, che definisce i beneficiari, le modalità e i termini di erogazione dell’indennità per il mese di aprile 2020, pari a 600 euro, in favore dei professionisti iscritti agli enti di diritto privato di previdenza obbligatoria. Sarà necessario un nuovo decreto per l’erogazione dell’indennità relativa al mese di maggio.
Per le due mensilità (aprile e maggio) il decreto stanzia 650 milioni di euro, che dovranno servire anche per l’erogazione delle indennità per marzo che non sono state pagate per incapienza delle risorse.

Quanto alle condizioni, sono confermati i limiti definiti dal DM 28 marzo 2020. In sostanza, il professionista deve aver percepito nel ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU