X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 29 ottobre 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Transazione per risolvere il conferimento d’azienda con registro proporzionale

L’Agenzia delle Entrate tassa l’atto come un trasferimento di singoli beni

/ REDAZIONE

Sabato, 19 settembre 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’Agenzia delle Entrate, nella risposta a interpello 18 settembre 2020 n. 380, esamina l’imposizione, ai fini dell’imposta di registro, della sentenza che accoglie la domanda di azione revocatoria e della transazione avente a oggetto la risoluzione del conferimento d’azienda.

Nel caso di specie, il curatore del fallimento di Alfa spa aveva promosso azione revocatoria di un conferimento di ramo d’azienda operato da Alfa a favore di Beta spa.
Nel contesto di tale giudizio, le parti si erano rese disponibili a realizzare una transazione, avente a oggetto la risoluzione con efficacia retroattiva dell’operazione di conferimento del ramo d’azienda e la conseguente retrocessione dello stesso alla curatela fallimentare.
Il curatore si era rivolto all’Agenzia

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU