X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 15 gennaio 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Demolizione e ricostruzione senza aliquota del 4% «prima casa»

L’Agenzia delle Entrate conferma la posizione in una risposta a interpello di ieri

/ Andrea BONINO e Emanuele GRECO

Sabato, 28 novembre 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’intervento di demolizione e ricostruzione di un edificio, anche con un aumento della volumetria, nel rispetto degli strumenti urbanistici comunali, non consente di beneficiare dell’aliquota del 4% pur essendo il committente in possesso dei requisiti “prima casa”.

Lo ha affermato l’Agenzia delle Entrate, con risposta a interpello n. 564 di ieri, esaminando il trattamento fiscale di un’operazione consistente nella “costruzione” di un nuovo edificio residenziale a seguito della demolizione di un edificio esistente, comprensivo di unità destinate a funzioni produttive.
Un intervento di questa natura, a seguito delle modifiche apportate alla disciplina urbanistica dall’art. 10 del DL 76/2020 (conv. L. 120/2020), è qualificato come ristrutturazione ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU