X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 26 febbraio 2021 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Stop alla riscossione anche per le cartelle con debiti INAIL

La proroga del periodo di sospensione fino al 31 gennaio riguarda anche i versamenti da cartelle per debiti nei confronti dell’Istituto assicuratore

/ Fabrizio VAZIO

Venerdì, 22 gennaio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

La normazione di emergenza di questi mesi di pandemia ha riguardato anche il blocco della riscossione coattiva. Oggi la proroga del periodo di sospensione delle attività dell’agente della riscossione riguarda anche le cartelle per i debiti nei confronti dell’INAIL.
L’art. 1, comma 2 del DL 15 gennaio 2021 n. 3 è andato a modificare l’art. 68, comma 1 del DL 18/2020 (conv. L. 27/2020), sostituendo le parole “al 31 dicembre 2020” con le parole “al 31 gennaio 2021”

Pertanto, ai sensi del predetto articolo, con riferimento alle entrate tributarie e non tributarie, sono sospesi i termini dei versamenti in scadenza tra l’8 marzo 2020 al 31 gennaio 2021, derivanti da cartelle di pagamento emesse dagli agenti della riscossione, nonché dagli avvisi ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU