Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 18 maggio 2022 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / TUTELA DEL PATRIMONIO

Autorizzazione del giudice tutelare per accettare l’eredità devoluta al minore

Senza l’autorizzazione il genitore superstite non può compiere determinati atti, tra cui l’accettazione dell’eredità del figlio con beneficio di inventario

/ Alessandro STRADI e Giulia CECCARELLI

Venerdì, 16 aprile 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

La corretta gestione di una pratica successoria necessita di affrontare il tema dell’istanza di autorizzazione ad accettare l’eredità con beneficio di inventario.

Ai sensi dell’art. 471 c.c. “Non si possono accettare le eredità devolute ai minori e agli interdetti, se non col beneficio d’inventario, osservate le disposizioni degli articoli 321 e 374”.
Il legislatore prevede quindi in queste ipotesi il divieto di accettare l’eredità se non con “beneficio d’inventario”.

Senza entrare sulla questione dei presupposti e dell’iter di nomina, da parte di entrambi o uno dei genitori, del curatore speciale, si ritiene utile concentrarsi sull’art. 374 c.c., il quale ci rammenta come il tutore (nel caso qui in esame, si considera il ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU