X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 30 luglio 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Per lo stralcio dei debiti sino a 1.000 euro rileva il singolo carico

La Cassazione conferma, inoltre, l’irrilevanza di interessi di mora e di aggi ai fini della determinazione della soglia

/ Caterina MONTELEONE

Sabato, 19 giugno 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’art. 4 del DL 23 ottobre 2018 n. 119 ha previsto che siano automaticamente annullati i ruoli affidati agli Agenti per la riscossione nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2000 e il 31 dicembre 2010 per un importo residuo di 1.000 euro.
Con la sentenza n. 17506, depositata ieri, la Corte di Cassazione, dichiarando l’estinzione del giudizio per intervenuta cessazione della materia del contendere, si è soffermata sulla nozione di singolo carico e ha chiarito come debba essere determinata la soglia di 1.000 euro, indicata dal legislatore come importo del debito residuo per poter beneficiare dell’estinzione.

Ai fini dell’annullamento previsto dall’art. 4 del DL 119/2018 non è necessaria alcuna manifestazione di volontà da parte del beneficiario, in quanto rientrano ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU