X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 30 luglio 2021 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Con la riscossione sospesa, per debiti fino al 2010 entro 5.000 euro si ottiene il DURC

La sospensione disposta dal DL 41/2021 ha effetti anche sul documento unico di regolarità contributiva

/ Fabrizio VAZIO

Sabato, 19 giugno 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’art. 4, commi 4-6 del DL 41/2021 (conv. L. 69/2021) ha disposto, al comma 4, l’annullamento automatico dei debiti di importo residuo, al 23 marzo 2021, fino a 5.000 euro, comprensivo di capitale, interessi per ritardata iscrizione a ruolo e sanzioni, risultanti dai singoli carichi affidati agli agenti della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2010, ancorché ricompresi nella cosiddetta “rottamazione-ter” (art. 3 del DL 119/2018 e art. 16-bis del DL 34/2019).

La norma prevede che l’annullamento operi a favore delle persone fisiche che hanno conseguito, nel periodo d’imposta 2019, un reddito imponibile ai fini delle imposte sui redditi fino a 30.000 euro, nonché dei soggetti diversi dalle persone fisiche che hanno conseguito, nel periodo d’imposta

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU