X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 27 gennaio 2022 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / OPERAZIONI STRAORDINARIE

Disavanzo da concambio nell’attivo patrimoniale solo con concambio «effettivo»

È necessario che i plusvalori emergano in ragione di un rapporto frutto di una reale contrapposizione di interessi tra parti indipendenti

/ Enrico ZANETTI

Martedì, 7 dicembre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nelle fusioni per incorporazione, il disavanzo da concambio si genera quando l’entità dell’aumento di capitale della società incorporante, asservito al concambio dei soci della società incorporata, risulta di importo maggiore rispetto all’entità della parte del patrimonio netto contabile della società incorporata riconducibile alla percentuale di possesso dei suoi soci che vengono con cambiati. Allo stesso modo, nelle fusioni proprie, il disavanzo da concambio si genera quando l’entità della parte di patrimonio netto “iniziale” della società risultante attribuito ai soci di una delle società fuse risulta maggiore rispetto all’entità del patrimonio netto contabile di quella stessa società fusa.

Il “disavanzo da concambio” può essere iscritto ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU