ACCEDI
Domenica, 14 aprile 2024

FISCO

Sulle opzioni per sconto o cessione del credito nel 2021 lettura controversa

Anche il CNDCEC richiede una norma di interpretazione autentica dell’art. 121 comma 1-bis del DL 34/2020

/ Enrico ZANETTI e Arianna ZENI

Giovedì, 17 novembre 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

In materia di opzioni per lo sconto sul corrispettivo e la cessione dei crediti di imposta derivanti dai bonus edilizi, di cui all’art. 121 del DL 34/2020, il MEF, seguito poi dall’Agenzia delle Entrate, ha dato lo scorso anno un’interpretazione “azzardata”.
Sin dalle prime mosse di questa disciplina, il comma 1-bis dell’art. 121 del DL 34/2020 stabilisce che “L’opzione di cui al comma 1 può essere esercitata in relazione a ciascuno stato di avanzamento dei lavori”, mentre il comma 1 stabilisce che “I soggetti che sostengono, negli anni 2020, 2021, 2022, 2023 e 2024 spese per gli interventi elencati al comma 2 possono optare (...)”.
Di conseguenza, la possibilità di esercitare l’opzione per ciascun SAL riguarda tutti gli ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU