ACCEDI
Giovedì, 25 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Il mutuo dissenso può integrare nuova donazione

Secondo la Cassazione, ciò avviene se vi è un nuovo trasferimento

/ Anita MAURO

Martedì, 18 giugno 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’art. 20 del DPR 131/86 consente di riqualificare in contratto di donazione l’atto denominato dalle parti “risoluzione per mutuo dissenso di donazioni” da cui emerga con evidenza la realizzazione di un nuovo trasferimento della proprietà all’originario proprietario.
A questa conclusione arriva la Corte di Cassazione nella sentenza n. 16681, pubblicata ieri.

Nel caso di specie, con due donazioni intercorse nel 2004 e nel 2005, una donna donava al figlio la propria quota (pari a 1/3) di due cespiti immobiliari: un fabbricato e un terreno edificabile.
Nel 2014, i medesimi soggetti stipulavano un nuovo contratto di “mutuo consenso alla risoluzione”, allo scopo di risolvere con efficacia retroattiva le precedenti donazioni e far ritornare la madre titolare

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU