X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 19 settembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Contrasto in giurisprudenza sul litisconsorzio tra soci nelle liti da rimborso

/ Alfio CISSELLO

Martedì, 20 agosto 2019

Nel momento in cui la società viene cancellata dal Registro delle imprese, se è pendente il processo, i soci che hanno riscosso somme in base al bilancio finale di liquidazione hanno interesse alla riassunzione, in quanto possono essere ritenuti responsabili, come se fossero eredi.

Per costante giurisprudenza, se si tratta di processo avverso atti impositivi (accertamenti, ruoli, avvisi di liquidazione), i soci succedono nel processo in litisconsorzio necessario, trattandosi di litisconsorzio processuale (per tutte, Cass. 6 maggio 2015 n. 9030).
Questo principio non è, a seguito di alcuni recenti interventi giurisprudenziali, pacifico per le liti da rimborso.

In relazione a questo argomento, sono necessarie due precisazioni.
Per prima cosa, il tema rileva pure dopo il DLgs. 175/2014 (secondo cui ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU