X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 22 gennaio 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Rimessione in termini solo con impedimento assoluto

È il principio ribadito dalla Cassazione in un caso in cui l’istanza non era neanche tempestiva

/ Caterina MONTELEONE

Sabato, 15 gennaio 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

La Corte di Cassazione, con la sentenza 5 gennaio 2022 n. 268, ha accolto il ricorso presentato dall’Agenzia delle Entrate che eccepiva la tardività dell’istanza per la rimessione in termini presentata dal contribuente, escludendo che in caso di sciopero del servizio postale nell’ultimo giorno utile per notificare un ricorso sussistano “i requisiti della causalità e della assolutezza dell’impedimento, tali da giustificare la tardività della proposizione del ricorso originario del contribuente (...) poiché (...) nel rito speciale tributario, il contribuente può effettuare la notifica del ricorso di primo grado mediante consegna diretta alla Agenzia delle entrate, all’impiegato addetto, che ne rilascia ricevuta, ai sensi dell’art. 16, terzo comma, del

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU