Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 17 agosto 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Invito al pagamento del contributo unificato con ricorso obbligato

Per la Cassazione si tratta di sostanziale avviso di accertamento

/ Antonino RUSSO

Sabato, 6 agosto 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

Secondo le ultime indicazioni della Corte di Cassazione, rese nella sentenza 7 luglio 2022 n. 21538, la mancata impugnazione dell’invito a regolarizzare il contributo unificato cristallizza la pretesa rendendo vana l’impugnazione del successivo atto di irrogazione sanzioni.

Tale giudizio si sviluppava intorno una duplice vicenda sottostante i fatti di causa.
Il collegio regionale, in riforma della sentenza di primo grado (vertente sull’atto di irrogazione sanzioni per mancato versamento del contributo unificato), aveva accolto l’appello del Ministero dell’Economia e delle finanze rilevando che, con precedente ricorso, il contribuente aveva impugnato l’invito al pagamento (presupposto della sanzione) e che il relativo giudizio si era definito con una dichiarazione ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU