ACCEDI
Martedì, 21 maggio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Possibile versare le somme per la definizione delle liti pendenti

Istituiti i codici tributo; manca solo l’applicativo per inviare il modello di definizione

/ Alfio CISSELLO

Mercoledì, 15 febbraio 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la risoluzione n. 6 dell’Agenzia delle Entrate pubblicata ieri, sono stati istituiti i codici tributo da inserire nel modello F24 per la definizione delle liti pendenti, disciplinata dall’art. 1 commi 186 ss. della L. 197/2022.

Il modello di definizione è stato approvato con il provvedimento 1° febbraio 2023 n. 30294 e va inviato esclusivamente tramite l’applicativo che sarà messo a disposizione sul sito dell’Agenzia.
Sino a quando l’applicativo indicato non sarà operativo, è tuttavia possibile l’invio alla PEC della Direzione provinciale che è parte del giudizio.

La trasmissione del modello e il pagamento delle somme (o della prima rata) devono avvenire entro il 30 giugno 2023.
Gli importi, se superiori a 1.000 euro, possono essere dilazionati in massimo ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU