ACCEDI
Mercoledì, 17 aprile 2024 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Nei principi di attestazione dei piani di risanamento entrano le crisi di gruppo

Tra i punti affrontati nella sezione 10 della bozza posta in consultazione dal CNDCEC vi sono i requisiti di indipendenza e i vantaggi compensativi

/ Marco PEZZETTA

Mercoledì, 3 aprile 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

I principi di attestazione dei piani di risanamento, la cui bozza è stata posta in pubblica consultazione dal CNDCEC fino all’11 aprile 2024, avendo l’obiettivo di recepire le novità legislative e di prassi maturate dal 2022 a oggi, affrontano alcune fattispecie che sono divenute attuali solo con la completa entrata in vigore del DLgs. 14/2019, fra le quali quella delle procedure di regolazione della crisi di gruppo.
A tale argomento è dedicata la sezione 10 dei nuovi principi, formulata ex novo.

Un primo punto che pare interessante riguarda i requisiti di indipendenza.
Questi dovranno essere verificati rispetto a tutte le imprese del gruppo, anche quelle che rimangono estranee allo strumento di regolazione della crisi.
A riguardo si osserva che la nozione di gruppo è quella di cui ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU