X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 28 settembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Ammissibile l’appello notificato in copia e non in originale

/ Antonio PICCOLO

Venerdì, 7 settembre 2012

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il ricorso o l’atto di appello può essere spedito al destinatario anche in “copia conforme”. Lo ha stabilito la sezione tributaria della Corte di Cassazione che, con l’ordinanza n. 11358 del 6 luglio 2012, ha ribaltato la decisione dei giudici tributari lombardi che avevano dichiarato inammissibile l’appello del contribuente.

A seguito dell’impugnazione di un avviso di liquidazione e irrogazione delle sanzioni in materia di imposta di registro, i primi giudici tributari bresciani avevano respinto il ricorso. Il contribuente aveva tempestivamente impugnato la decisione con atto di appello, notificato all’ufficio locale dell’Agenzia delle Entrate competente, in copia certificata dal difensore (avvocato) come conforme, anziché in originale. La C.T. ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU