X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 30 luglio 2021 - Aggiornato alle 6.00

PROFESSIONI

Il reddito delle società tra professionisti è di lavoro autonomo

Nella circolare n. 34/IR l’Istituto di Ricerca esamina il regime fiscale e previdenziale delle STP

/ Pasquale SAGGESE

Venerdì, 20 settembre 2013

x
STAMPA

download PDF download PDF

Società tra professionisti ancora al centro dell’attenzione dell’Istituto di Ricerca dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili.
Dopo aver esaminato, nelle circolari n. 32/IR e n. 33/IR del luglio scorso, i profili civilistici del nuovo modello societario di cui all’art. 10 della L. 12 novembre 2011, n. 183, l’IRDCEC, con la circolare n. 34/IR di ieri, fornisce un contributo utile per una prima ricostruzione del regime fiscale e previdenziale delle STP, ancor più apprezzabile se si considera la mancanza, nel neointrodotto corpus normativo, di disposizioni espresse sul punto.

I dubbi in merito al corretto inquadramento ai fini reddituali delle STP derivano dalla circostanza che la società tra professionisti può essere costituita anche nelle forme tipiche delle ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU