Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 4 dicembre 2022

FISCO

Allo studio un Fondo per l’«una tantum» sui capitali esportati in Svizzera

Il Governo potrebbe presentare un emendamento in materia al Ddl. di stabilità, all’esame della Commissione Bilancio della Camera

/ REDAZIONE

Mercoledì, 11 dicembre 2013

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la legge di stabilità, potrebbe essere istituito un Fondo in cui confluiranno tutte le future una tantum, a partire da quella che arriverà da un accordo tra Italia e Svizzera sui capitali presenti nelle banche elvetiche.
Lo prevedrebbe una bozza di emendamento al Ddl. di stabilità che il Governo potrebbe presentare in Commissione Bilancio della Camera, dove da questa sera, o più probabilmente domani mattina, si dovrebbe procedere al voto di 430 sulle 2.100 proposte di modifica al testo che hanno superato lo “scoglio” dell’ammissibilità.

Per ciò che concerne l’emendamento governativo in arrivo, l’accordo tra Roma e Berna, a cui si lavora ormai da anni, segue il progetto elaborato dal PM milanese Greco. L’accordo richiede un Trattato bilaterale che, una volta ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU