X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 25 novembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

PROFESSIONI

Accordo tra ODCEC e tribunale di Roma sui compensi degli Amministratori

Il protocollo d’intesa definisce i criteri da seguire per la liquidazione degli onorari dei custodi giudiziari di beni confiscati e sequestrati

/ Savino GALLO

Lunedì, 26 maggio 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

Ordine dei commercialisti e Tribunale ordinario di Roma raggiungono l’intesa sui criteri da seguire per la liquidazione dei compensi degli Amministratori giudiziari di beni sequestrati e confiscati, iscritti all’Albo istituito con il DLgs. 4 febbraio 2010 n. 14. Tale provvedimento prevedeva, all’art. 8, l’emanazione di un decreto ministeriale con il quale andare a stabilire i suddetti parametri che, però, ad oltre quattro anni di distanza, non ha ancora visto la luce.

Così, con il dichiarato obiettivo di introdurre criteri univoci di valutazione, orientativi per i magistrati e condivisi dagli stessi amministratori, ODCEC e sezione GIP/GUP del tribunale ordinario di Roma sono arrivati all’intesa, destinata a valere quale accordo preventivo a sensi del disposto di ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU