Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 17 agosto 2022 - Aggiornato alle 6.00

PROFESSIONI

Con la quarta direttiva, nuove misure per l’adeguata verifica della clientela

Le novità antiriciclaggio attengono all’accesso alle informazioni sui titolari effettivi e ai rapporti con persone politicamente esposte

/ Stefano DE ROSA

Mercoledì, 3 giugno 2015

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il Parlamento europeo ha approvato la IV Direttiva antiriciclaggio, in tema di prevenzione dell’uso del sistema finanziario a scopo di riciclaggio dei proventi di attività criminose e di finanziamento del terrorismo, che dovrà ora essere recepita, entro due anni, dagli Stati membri. La nuova direttiva è volta a rafforzare le misure di “due diligence” nel rapporto con la clientela e ad aumentare la chiarezza e l’accessibilità delle informazioni sul titolare effettivo ed introduce ulteriori precauzioni da adottare nei rapporti con persone politicamente esposte (non solo straniere, come avviene attualmente).

La direttiva prevede che gli Stati membri richiedano ai destinatari della normativa di effettuare la verifica dell’identità del cliente e del titolare effettivo ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU