ACCEDI
Domenica, 26 maggio 2024

IL CASO DEL GIORNO

La deducibilità dei contributi INPS non prevede la rivalsa a forma vincolata

/ Alfio CISSELLO e Massimo NEGRO

Martedì, 23 agosto 2016

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’Agenzia delle Entrate, in sede di controllo formale ai sensi dell’art. 36-ter del DPR 600/73, talvolta disconosce la deducibilità dei contributi previdenziali sindacando, nei fatti, le modalità di esercizio della rivalsa.
Per comprendere al meglio “la genesi” della contestazione, bisogna esporre il quadro normativo di riferimento.
Ai sensi dell’art. 2 comma 1 della L. 233/1990, “il titolare dell’impresa artigiana o commerciale è tenuto al pagamento dei contributi di cui all’articolo 1 per sé e per i coadiutori, salvo diritto di rivalsa”.

Per questa ragione, di fatto, ai fini contributivi, in caso di parentela il socio accomandante viene ad essere iscritto nella gestione previdenziale dell’accomandatario, e tale particolarità ha riflessi ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU