X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 23 marzo 2019 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Definite le operazioni oggetto di valutazione di impatto privacy

Il Garante ha incluso anche i trattamenti non occasionali di dati relativi a soggetti vulnerabili

/ REDAZIONE

Venerdì, 16 novembre 2018

Nella newsletter di ieri il Garante per la protezione dei dati personali ha reso nota l’individuazione dell’elenco delle tipologie di trattamento soggette al requisito di una valutazione d’impatto sulla protezione dei dati (DPIA) ai sensi dell’art. 35 par. 4 del Regolamento Ue 2016/679. Si tratta di uno strumento in più per P.A. e aziende italiane che effettuano trattamenti di dati volti ad offrire beni e servizi anche a persone residenti in altri Paesi dell’Unione.

L’elenco suddetto – adottato con provvedimento n. 467 dell’11 ottobre 2018, in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale – è stato predisposto sulla base delle linee guida elaborate in merito dal Gruppo dei Garanti Ue ex art. 29 (WP248 - rev. 01, del 4 ottobre 2017).

Si tratta di un

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU