X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 16 dicembre 2018

Fisco

Ammessa la consegna di copia della ricevuta fiscale tramite email

La copia deve rispettare il Codice dell’amministrazione digitale e il DM 17 giugno 2014

/ REDAZIONE

Giovedì, 6 dicembre 2018

Con la risposta ad interpello n. 96 datata 4 dicembre 2018 ma pubblicata ieri, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in relazione alle modalità di certificazione dei corrispettivi da parte di una società che svolge molteplici attività via internet o collegate alla rete (es. realizzazione di siti, applicazioni e portali).

Per le prestazioni di servizi di telecomunicazione, di teleradiodiffusione e i servizi elettronici resi a committenti privati consumatori, l’emissione della fattura non è obbligatoria se non richiesta dal cliente (art. 22 comma 1 n. 6-ter) del DPR 633/72). Per tali operazioni è previsto, inoltre, l’esonero dall’obbligo di certificazione dei corrispettivi (art. 1 del DM 27 ottobre 2015).

Considerato che i servizi resi dalla società appaiono riconducibili ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU