X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 13 dicembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Condizione sulla futura locazione dell’immobile comprato non potestativa

È meramente potestativa la condizione che consiste in un fatto volontario il cui compimento o meno dipende dall’arbitrio della parte

/ REDAZIONE

Giovedì, 21 novembre 2019

Non configura condizione meramente potestativa quella che subordini la realizzazione degli effetti di un contratto di compravendita di terreno al fatto che l’acquirente riesca a locare a terzi gli immobili da costruire sul terreno acquistato, atteso che non può considerarsi “rimessa alla volontà dell’acquirente” una condizione il cui avverarsi sia rimesso alla volontà di un terzo nella sua qualità di eventuale conduttore. Lo afferma la Corte di Cassazione, con la sentenza n. 30143, depositata ieri.

A norma dell’art. 27 del DPR 131/86, gli atti sottoposti a condizione sospensiva sono registrati con il pagamento dell’imposta di registro in misura fissa. Poi, ove la condizione si verifichi, ovvero ove l’atto produca in suoi effetti prima del suo avverarsi,

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU