X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 18 giugno 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Applicabile la soglia di 65.000 euro per il regime di franchigia IVA

L’Italia è autorizzata ad attuare la misura speciale dal 1° gennaio 2020 al 31 dicembre 2024

/ Corinna COSENTINO

Venerdì, 15 maggio 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea di ieri la decisione di esecuzione Ue 2020/647 del Consiglio che conferma, per l’Italia, la possibilità di continuare a esentare dall’IVA i soggetti passivi (esercenti attività d’impresa, arte o professione) con volume d’affari non superiore a 65.000 euro.
La presentazione della proposta di decisione da parte della Commissione Ue era stata resa nota, fra l’altro, nell’ambito dell’Informativa periodica diffusa da CNDCEC e FNC l’8 aprile scorso.

L’autorizzazione europea risulta necessaria in quanto l’applicazione della suddetta soglia di 65.000 euro ai fini della “esenzione” dall’IVA costituisce una deroga all’art. 285 primo comma della direttiva

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU