X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 14 agosto 2020 - Aggiornato alle 6.00

LETTERE

Il rinvio della nomina dei revisori nelle nano imprese è purtroppo ordinarietà

Sabato, 18 luglio 2020

x
STAMPA

Caro Direttore,
è fantastica la motivazione con cui è stata introdotta in sede di conversione la modifica al decreto “Rilancio” che sposta all’approvazione dei bilanci 2021 la nomina dei revisori per le nano imprese:
«Art. 51-bis. – (Modifica al codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza, di cui al decreto legislativo 12 gennaio 2019, n. 14) – 1. Al fine di contenere gli effetti negativi derivanti dalle misure di prevenzione e contenimento connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19 sulle attività d’impresa, all’articolo 379, comma 3, del codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza, di cui al decreto legislativo 12 gennaio 2019, n. 14, le parole: “bilanci relativi all’esercizio 2019” sono sostituite dalle seguenti: “bilanci relativi all’esercizio 2021”».

Consiglio ai colleghi la lettura del libro “Io sono il potere – Confessioni di un capo di gabinetto”, Anonimo. C’ è una parte dedicata alla formazione delle leggi. Si capisce come funziona. Niente di assurdo, Collega Paulato (si veda “Il rinvio della nomina dei controllori nelle srl è l’ennesima presa in giro”), solo ordinarietà. Purtroppo.


Roberto Fracas 
Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Pordenone


TORNA SU